.  
 
  Casone 21/07/2017 22:31 (UTC)
   
 

Casone



Lo scorso sabato 22 Novembre sono accorsi numerosi e puntuali i cittadini e le autorità locali in località "Miniere" in occasione dell'inaguarazione del "Casone" e del "sentiero montano che conduce all'antica miniera di ittiolo e ai ruderi dell'officina di distillazione e del parco geopaleontologico e archeo minerario".
Dalla strada provinciale che collega Curti a Serino è partita una breve escursione per raggiungere la struttura recuperata, tra i presenti anche il Sindaco Paolo Russomando e l'Assesore provinciale all'agricoltura e foreste Corrado Martinangelo.
Contestualmente si è svolta la "festa dell'albero", l'appuntamento annuale di Legambiente volto alla ripopolazione dei nostri boschi, organizzata del Circolo "Il Picchio", a cui hanno preso parte attivamente le autorità politiche presenti.
Ma il vero protagonista della giornata, nonchè elemento di spicco dell'intera opera di rivalorizzazione dell'area, è stato "Casone"; una struttura molto confortevole, ma soprattutto ecocompatibile. Infatti è dotata di pannelli fotovoltaici, cisterna per la raccolta di acqua piovana e annesso sistema di fitodepurazione (ovvero una tecnica assolutamante naturale che utilizza soltanto ghiaia e vegetazione).
La struttura è stata affidata al "Circolo Il Picchio" di Legambiente, che per l'occasione ha organizzato una gustosa grigliata; sarà la stessa associazione ad occuparsi del mantenimento del rifugio e della gestione dei soggiorni che vi si potranno effettuare.
E' proprio in questo modo, infatti, che si concretizza l'opera di recupero; il "Casone" è accessibile a chiunque già da ora. La conclusione dei lavori non rappresenta il termine dell'azione, ma l'inizio di un'opportunità rivolta ai cittadini e a tutte le persone che vogliamo conoscere il nostro territorio vivendo a stretto contatto con la natura.
E' sufficiente verificare la disponibilità del rifugio rivolgendosi all'associazione "Il Picchio" di Giffoni Valle Piana e previo un modesto contributo si potrà soggiornare a diretto contatto con la natura; sembrerà di essere in un contesto lontanissimo dalla nostra cittadina che invece dista solo pochi chilometri.
Qualcuno diceva "contro il logorio della vita moderna".







“Tracking da Carbonara alla Miniera di Ittiolo”

Il Santuario di Carbonara, risalente al XIV secolo, è situato ai piedi del Monte Lieggio, sul quale, secondo la leggenda, è stata trovata da un carbonaio l’immagine della Madonna.

Da qui si snodano vari sentieri attraverso i quali è possibile raggiungere la Miniera di Ittiolo.

Questa Miniera viene così denominata perché anticamente vi si estraeva una sostanza oleosa (ittiolo) utilizzata in campo medico.

Percorrendo i sentieri è possibile ammirare la varietà di specie autoctone (faggio, carpino, salice, cerro…) e una moltitudine di specie animali (volpe, cinghiale, donnola, picchio, orsetto lavatore…).






 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

webmaster ciromicio
  Che ora è?
  Lasciate i vostri messaggi nel box sotto

  Contatore Visite
  Banner importanti...cliccateci su...